CORSO PER TECNICO MANUTENTORE DI IMPIANTI DI SPEGNIMENTO A GAS

 

CORSO PER TECNICO MANUTENTORE DI IMPIANTI DI SPEGNIMENTO A GAS

(durata n. 8 ore)

 

Abbinare alla formazione specialistica la certificazione della figura professionale, da parte di Ente Terza, rappresenta un chiaro elemento distintivo per le aziende, che si trovano ad operare in un mercato estremamente frazionato.

Riteniamo doveroso evidenziare che la partecipazione al corso, con il rilascio del relativo attestato, costituisce la prova tangibile e inoppugnabile, ai sensi del D. Lgs. n. 81/08, riguardante la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, dell'avvenuta informazione e formazione dei lavoratori, ai sensi degli articoli 36 e 37, in aggiunta a quanto già effettuato in ambito aziendale.

A riguardo ricordiamo inoltre che il D. M. 10 marzo 1998 n. 64 "Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell'emergenza nei luoghi di lavoro" stabilisce all'art. 6.4, che l'attività periodica di controllo e la manutenzione devono essere eseguite da personale competente e qualificato.

Appare altrettanto evidente che il manutentore dovrà dare dimostrazione di possedere i requisiti di competenza e qualifica professionale richiesti dalla legge.

 

DESTINATARI: manutentori che esercitano la professione, responsabili della sicurezza, degli acquisti, amministratori, studi tecnici.

 

OBIETTIVO: Il corso si prefigge di fornire ai partecipanti una serie di nozioni teoriche e pratiche utili al fine di contribuire alla loro crescita professionale onde poter esercitare questa professione nel rispetto delle norme tecniche e delle leggi vigenti.

 

PROGRAMMA:

La norma di riferimento per la manutenzione degli impianti a gas: la UNI 10887 parte I, strutturata in tre fasi con differenti periodicità di intervento.

 

SORVEGLIANZA:

Verifica dei valori di pressione indicati dai manometri, posti sulle valvole delle bombole; per gli impianti dotati di sistema di pesatura, verifica dell'assenza di segnalazioni di bombola scarica

Verifica che il dispositivo di sicurezza presente sul comando di attivazione manuale sia inserito

Verifica di assenza di segnalazioni di guasto o anomalia sulla centrale di rilevazione.

 

CONTROLLO, le principali operazioni:

Verifica delle dimensioni del locale

Verifica del corretto funzionamento di porte e serrande e dei relativi dispositivi di chiusura

Verifica delle finestre

Verifica delle tubazioni e dei raccordi

Verifica del fissaggio e della stabilità delle tubazioni, dei raccordi e degli ugelli

Verifica del corretto staffaggio delle bombole alla rastrelliera e del collettore di mandata

Controllo della data di collaudo delle bombole

Verifica dei valori di pressione indicati dai manometri e per gli impianti dotati di sistema di pesatura, verifica dell'assenza di segnalazioni di bombola scarica

Prova "in bianco" impianto di spegnimento automatico per verificare il buono stato di funzionamento degli automatismi del sistema senza provocare la scarica dell'estinguente

Prova in bianco impianto di spegnimento manuale

Verifica dello stato di usura degli azionamenti meccanici e lubrificare se necessario.

 

REVISIONE decennale dell'efficienza dell'impianto di spegnimento e di rilevazione incendi:

Esecuzione di tutte le verifiche previste nella fase di sorveglianza e controllo

Verifica della pulizia interna delle tubazioni

Smontaggio delle bombole, delle valvole di non ritorno e delle manichette di collegamento al collettore

Ricollaudo delle bombole con pressatura idraulica

Pressatura idraulica delle manichette e delle valvole di non ritorno a 1,5

Ricarica con rimessa a titolo, ove applicabile, o sostituzione del gas estinguente secondo quanto riportato sul manuale di istruzioni del produttore

Sostituzione degli attuatori pirotecnici secondo quanto riportato sul manuale di istruzioni del produttore

Sostituzione della guarnizione di tenuta (ove applicabile)

Controllo della funzionalità e la leggibilità degli indicatori di pressione e la loro precisione con strumento tarato con manometro campione avente le caratteristiche in accordo alla UNI 8633.

 

SEDE DI SVOLGIMENTO DEL CORSO: Catania

 

Alla fine del corso è prevista una prova di esami teorica/pratica.

 

Ai partecipanti che avranno superato la prova di esami teorica/pratica verrà rilasciato un attestato delle competenze da parte di un ente certificatore di parte terza.

 

 

Contatto

 

CONTATTACI PER AVERE ULTERIORI INFORMAZIONI